​Quali risultati vengono comunicati?

I referti delle misurazioni cliniche verranno consegnati ai partecipanti al termine della visita. I risultati delle analisi del sangue, delle urine e dell’elettrocardiogramma verranno invece spediti direttamente a casa dopo qualche giorno oppure possono essere ritirati di persona al centro CHRIS.

Per ottenere un beneficio massimo da questo controllo medico e specialmente se ha dubbi a riguardo dei sui risultati, invitiamo tutti i partecipanti allo studio a discutere i risultati delle analisi con il medico di base una volta ricevuti tutti i referti.

Quali risultati non vengono comunicati?

I dati raccolti saranno utilizzati unicamente a scopo di ricerca scientifica. I risultati ottenuti non hanno alcun valore diagnostico allo stato attuale della scienza e pertanto non saranno comunicati ai partecipanti.

Se in futuro, sulla base di nuove scoperte scientifiche o tecnologiche, le informazioni raccolte dovessero acquisire un’importanza fondamentale per la salute di un partecipante o per quella dei suoi familiari, noi avremo il dovere di informarlo. Per questo motivo chiederemo ai partecipanti già da subito di scegliere tra le seguenti possibilità:

  1. vuole essere informato (diritto di sapere)
  2. preferisce non essere messo a conoscenza dei risultati in alcun caso (diritto di non sapere)
  3. vuole essere ricontattato solo nel caso in cui i risultati siano particolarmente rilevanti per la sua salute o per quella dei suoi familiari.

Quale ruolo hanno i medici di base nello studio?

I medici di base della Val Venosta sono collaboratori importanti dello studio CHRIS. Da loro i partecipanti possono farsi spiegare i risultati delle analisi e chiedere chiarimenti sul tema salute. Il team dello studio CHRIS si incontra regolarmente con i medici di base per tenerli aggiornati sull’andamento dello studio e per ricevere il loro feedback sull’impatto positivo dello studio sullo stato di salute della popolazione nella Val Venosta.